sabato 28 maggio 2011

Cocteau Twins- Head over Heels



Artista: Cocteau Twins
Titolo: Head over Heels
Genere: Dream-pop
Anno:1983
Tracklist:
1.When Mama was moth
2.Five ten Fiftyfold
3.Sugar Hiccup
4.In our Angelhood
5.Glass candle Grenades
6.In the Gold Dust Rush
7.The Tinderbox ( of  a Heart)
8.Multifoiled
9.My love paramour
10.Musette and Drums

Può capitare di sognare ad occhi aperti. Realtà o fantasia. Quando ascolto “Head over heels”(1983, 4AD), secondo album del duo scozzese Fraser- Guthrie, dubbi amletici di tale fatta attanagliano le mie meningi. Ma capisco in fondo che non c’è molto su cui scervellarsi. E' necessario chiudere gli occhi per rilassarsi e lasciarsi andare alla ricerca dell’inaccessibile noumeno. Con la voce profonda di Elizabeth Fraser è facile fantasticare, perdersi nell’infinito ed oltre. Potete essere anche la persona più banale, meno fantasiosa di questo mondo,  al di là delle aspettative più nere vi abbandonerete alle vibrazioni di melodie immaginifiche. Brevi spiragli di tranquillità. Una piccola fuga quotidiana dalla pesantezza dell’essere per abbracciare la leggerezza del pensiero, nella via lattea dell’immaginazione. Per fluttuare come una nuvola nel cielo stellato. Non potrebbe essere altrimenti. I Cocteau twins concepiscono la musica come sogno. E non lo dico tanto per dire. Fraser & company sono antesignani di un pop onirico. Le solidi radici del dream pop sono tutte qui, in Head over heels e nei dischi successivi della band scozzese. C’è la sensibilità pop eterea della tarda new wave e una non indifferente voglia di sperimentare, tipica dell’attitudine post-punk open-mind. E cosa ben più importante, non manca quella sottile velo di mistero. Difficile prevedere i percorsi delle note svolazzanti nell’aria. Una tensione palpabile. Una continua suspense sottolineata dai battiti ansiolitici della drum machine. Drum machine, che pur nella sua materialità pulsa di emozioni in carne e ossa. Come non era mai accaduto prima. Perfino un corpo ibernato per secoli si scioglierebbe alla calda passione di beat sprigionata da canzoni come In the gold dust rush, The tinderbox of (a heart), solo per citare alcuni esempi. Un capolavoro del pop anni ottanta.

10 commenti:

V ha detto...

oh! I love CT! This music always makes me kinda high. lol. I also love this song. It' so beautiful.

Overthewall91 ha detto...

They're amazing!

face ha detto...

grande band.mi piace era ora!molte volte ce li dimentichiamo...

Overthewall91 ha detto...

Eheh, Face mi fa piacere :).

Cirano ha detto...

uno dei capolavori di quelo gioiello che era la 4AD!!!

Overthewall91 ha detto...

Già, una casa discografica con i controfiocchi .

Dave ha detto...

Cocteau Twins, true kings of dream-pop! What a magic band...
Looks like this is the right album to start with.

Grazie 1000.

Overthewall91 ha detto...

Thanks Dave!

Big beat ha detto...

Bellissimo album, solo definirlo Dream Pop mi pare azzardatino!!.
Bel Blog!!!

Overthewall91 ha detto...

Grazie :).A me non sembra per niente azzardato.Perché dovrebbe esserlo?