lunedì 30 maggio 2011

Diamond Head- Lightning to the nations




Artista: Diamond Head
Titolo: Lightning to the nations
Genere: Heavy metal
Anno:1980
Tracklist:
1.Lightining to the nations
2.The Prince
3.Sucking my love
4.Am I evil
5.Sweet and Innocent
6.It’s electric
7.Helpless


Per capire bene l’heavy metal. Una band come i Diamond Head non può essere trascurata. Forse il nome non vi darà niente, dato lo scarso successo commerciale del gruppo. Lontano dalle vette di alto gradimento di pubblico, raggiunte da gruppi coevi come Iron Maiden, Judas Priest, Saxon. Nel loro piccolo i Diamond head sono validi esponenti  della new wave british of metal ( la nuova ondata britannica heavy metal nata negli anni ottanta dalle ceneri dell’hard-rock di Deep Purple, Led Zeppelin).Influenzano i Metallica, i pilastri del metal americano, che nel corso degli anni  gli hanno  reso tributo  rifacendo live brani come Am I evil?, Helpless, The Prince, It’s electric, pubblicati successivamente nell’album di cover Garage inc. Formatisi nel 1976 a Stourbridge (Inghilterra), senza contratto discografico nel 1979 i Diamond Head si auto-producono il disco d’esordio, pubblicato sulla Happy face records, etichetta indipendente. All’ inizio l’album, stampato in non più di mille copie, viene venduto durante i concerti della band con il nome di “White album” per il colore bianco della copertina, autografata dai vari componenti del gruppo, Sean Harris (voce, chitarra), Brian Tatler (chitarra), Colin Kimberley (basso), Duncan Scott (batteria).Successivamente viene ripubblicato dalla Woolfe Records con il titolo di “Lightning to the nations” e in copertina compare l’immagine  più che mai evocativa della terra infuocata. Fuoco e fiamme incendiano i brani dei Diamond Head. E’ facile scottarsi di fronte alla potenza inaudita di  canzoni come Lightning to the Nations e The Prince.Bravura tecnica da far paura ai mostri della chitarra. Assoli mozzafiato e dall’invidiabile fascino. Ma ciò che più conta, al di là delle indubbie capacità tecniche, è la vivida passione che emerge dalla voce vigorosa di Harris, una delle migliori in ambito metal. E magari sarò la solita sentimentale, ma la passione è la scintilla che accende il genio. Con una maggiore pubblicità “Lightning to the nations” poteva essere uno dei dischi heavy-metal più venduti della storia. Il cantato potente e pulito di Harris e la non-comune capacità ritmico creativa di Tatler ne potevano essere le armi vincenti.  E invece no, è una piccola gemma dimenticata. Peccato.





4 commenti:

face ha detto...

non male molto heavy...favolosi i jeans del cantante!!

Overthewall91 ha detto...

I jeans sono stratosferici :D.

V ha detto...

I don't listen to a lot of heavy metal but I like Diamond head and this song is my fav.
"Am I evil? Yes I am!"--brilliant!

Overthewall91 ha detto...

Diamond head are amazing.