sabato 18 giugno 2011

The Lucy Show-...Undone

Artista: The Lucy Show
Titolo: ...Undone
Genere:New wave, Post-punk
Anno:1985


Tracklist:
1.Ephimeral (This is no heaven)
2.Resistance
3.Come back to the living
4.The White space
5.Wipe out
6.The Twister
7.Undone
8.Remain
9.Better on the hard side
10.Remembrances
11.Dream Days


Non ho mai fatto una statistica e non intendo farla.Ma chissà quanti album vengono pubblicati settimanalmente ogni anno. Non si può ascoltare tutto, è logico che bisogna fare delle scelte, scelte dettate dai propri gusti personali.A volte però capita di perdersi qualcosa indipendentemente dalla nostra volontà. Parlo soprattutto ai più giovani(di cui io stessa faccio parte). Mi riferisco alle rarità in vinile, mai ristampate in cd."...Undone"  esordio dei Lucy Show, fino a qualche anno fa era una di queste: pubblicato a suo tempo, nel lontano 1985, non era mai stato ristampato. Per fortuna, con immensa gioia di tutti gli amanti delle sonorità anni ottanta, nel 2009 la Words Music Records ha pensato bene di realizzare un formato cd dell'album. Ed ne è valsa decisamente la pena, riportare alla luce una delle piccole gemme perdute della new wave. I Lucy Show, in attività tra il 1983- 1989, fanno parte della compagine sfortunata della new wave londinese.Gruppi dal buon livello compositivo e in alcuni casi ottimo (The Sound) con una carriera travagliata e sofferta, lontani dai riflettori importanti, in ombra rispetto alla scuola di Liverpool (Echo & the Bunnymen,Teardrop explodes). Continui cambi di etichetta caratterizzano la storia dei Lucy Show, prima licenziati dalla A & M Records e poi scaricati dalla Big Time Records. Qualche sprazzo di successo non manca, seppur effimero, come lo è il passaggio in heavy rotation su Mtv del video " A million things ", singolo estratto dal secondo album "Mania", più fortunato del primo, dal punto di vista delle vendite. Ma  il piccolo capolavoro della band è il disco d'esordio "...Undone", a cui accennavo prima.Sebbene non tutti i brani siano completamente riusciti, per colpa di un'inquadratura o una luce sbagliata, in ogni canzone è impossibile non individuare  la sottile linea melodica sempre presente, in primo piano o sullo sfondo. Richiami alla dark wave, a volte  impliciti  ed altre espliciti, come nella "cureiana" The White Space e un'inevitabile strizzata d'occhio al college rock (Remembrances). Direi che la metafora più azzeccata per descrivere un disco "...Undone", è pensare al mondo della fotografia e pittura impressionista, sviluppatosi nella seconda metà dell' ottocento. Una foto o qualsiasi quadro di Monet (il primo pittore impressionista che mi è venuto in mente) raffigurano un paesaggio o un fotogramma di vita, con la prerogativa di trasmettere attraverso  mille sfumature, combinazioni infinite tra colori opposti, un punto di vista sul mondo, giusto o sbagliato che sia.Lo stesso, con le giuste proporzioni del caso,  fanno i Lucy Show in musica, chitarra, basso, batteria e in qualche caso tastiere, si muovono come pennelli su una tavoletta pittorica per esprimere un sentimento comune a tanti ragazzi, la malinconia dell'inquieto vivere.


7 commenti:

face ha detto...

chissa' che fine avranno fatto ora?avranno aperto un negozio di dischi!!

Overthewall91 ha detto...

ahah, non so fine abbiano fatto sinceramente :).

face ha detto...

li rivedremo a meteore!igrassati e pelati!!!èèèè

Overthewall91 ha detto...

Non credo proprio :P

gneo ha detto...

bel gruppo, avevo il loro secondo disco. dal video postato promette bene pure questo, grazie!

Overthewall91 ha detto...

Ciao gneo, anche il primo non è niente male.

Overthewall91 ha detto...

Gneo, ho fatto un giro sul tuo blog.Ho notato tanti gruppi interessanti,e piccole chicche mai sentite prima, complimenti.